Sbocchi occupazionali

Sbocchi occupazionali

Il Master nasce dall’esigenza di favorire la diffusione di conoscenze psicologiche adeguate per il lavoro con l’anziano, al centro della «Rivoluzione Grigia» che caratterizza questo periodo storico. La popolazione anziana è infatti in continuo aumento, con la conseguente necessità di formare professionisti in grado di lavorare all’interno di servizi sociosanitari e assistenziali.

Il professionista che conseguirà il Master in Psicologia dell’Invecchiamento potrà vantare competenze specifiche in campo psico-gerontologico. Esse potranno essere spese sia in ambito privato che in strutture territoriali e residenziali trovando sbocco lavorativo in servizi come RSA, centri diurni, Unità Valutative Alzheimer, all'interno di progetti territoriali e comunali per la prevenzione del decadimento cognitivo e per l'invecchiamento attivo.
Potrà trovare inoltre collocazione all’interno di associazioni che si occupano di anziani e dei loro diritti e di attività ricreative.
Infine, grazie alle conoscenze metodologiche che il corsista avrà appreso nel corso dell’anno, potrà essere inserito in strutture di ricerca finalizzate sia alla diagnosi che al trattamento dell’invecchiamento patologico.

Gli strumenti professionali forniti permetteranno di interagire con competenza con i colleghi di altre discipline (geriatri, assistenti sociali, operatori sanitari ecc.) usufruendo di terminologia e metodologie, validate ed utilizzate anche a livello internazionale, necessarie al lavoro in equipe multidisciplinare.